CuCo: che passione!

Qualche tempo fa in casa ci siamo auto-regalati il Moulinex Cousine Companion. Con la vita casalinga stravolta, ci sembrava un giusto acquisto, dati ormai i tempi ormai stretti e risicati (per la legge di Murphy, con la quale ormai convivo, Polpetta Teresa avrà bisogno di qualcosa ESATTAMENTE nel momento in cui bisogna preparare – non dico cucinare – qualcosa per rifocillarci).

Ovviamente come ogni nuovo acquisto, sudato perché comunque ha il suo costo, siamo partiti gasatissimi sia io che il mio fidanzato. Ognuno di noi due guardava le ricette di proprio interesse: lui i dolci e gli impasti, io le vellutate e le pappe per il futuro.

Questo il mio breve “bilancio” nei primi due mesi scarsi di utilizzo:

  • perfetto per tritare qualsiasi tipo di alimento: dai cubetti di ghiaccio al grana padano (grazie all’ausilio delle lame aggiuntive come queste). Quindi i pesti, preparati al momento sono super buoni e profumati.
  • perfetto per i dolci e per le preparazioni con albumi e altri liquidi più o meno densi.
  • perfetto per vellutate, sia quelle consigliate dai ricettari, che la vellutata “svuota frigo” che mi sono inventata sulla base data dal ricettario.
  • perfetto per preparazioni come latte di mandorla o succhi di frutta…sono praticamente tritati e sciolti in acqua bollente: se vi piacciono queste lavorazioni munitevi di brocche di vetro che possano entrare anche in frigorifero.
  • ok per i risotti: si evita il continuo controllo per mescolare ma bisogna giustamente fare attenzione alla quantità di brodo e densità del relativo risotto (per fortuna il CuCo è dotato di un tappo estraibile nel coperchio, in modo da avere sempre sotto controllo il tutto senza spegnerlo o metterlo in pausa).
  • utilizzo “normale” per omogeneizzati, soprattutto perché per tritare bene un materiale come la frutta ci vuole la quantità, ed in teoria andrebbero fatti tutti i giorni con un frutto..ma se volete sfamare una squadra di bimbetti, ben venga!
  • non ho ancora trovato la giusta procedura per la cottura della pasta con sugo… forse preferisco il metodo tradizionale con pentola e sugo a parte.

 

Di fondamentale importanza sono i ricettari in dotazione, e quelli online che potete trovare a questi link:

Ecco alcune delle mie preparazioni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...